Elezioni 2009

11. giugno 2009 09:56 by ciccio in Politica  //  Tags: ,   //   Comments (0)

Sono sempre stato convinto e lo sono tutt’ora che l’unico sistema elettorale veramente democratico che potesse esprimere un paese civile fosse quello proporzionale. Certo, qualcuno storcerà il naso perchè quel sistema non sempre riesce a garantire governabilità e stabilità. Ma quanto vale tutto ciò al confronto di una libera espressione di rappresentanza politica a garanzia di tutti, minoranze incluse?
In questi giorni in Italia il parlamento sta votando una legge che regolamenti “meglio” le intercettazioni. Dicono che lo stanno facendo proprio per “prevenire” errori giudiziari a quella minoranza di “persone perbene” che potrebbero incappare per sbaglio nelle maglie della giustizia. Tutti si riempiono la bocca di pseudo democratiche garanzie da salvaguardare. Mi chiedo: ma da quando una persona perbene deve avere paura della giustizia?
Con l’approvazione dello sbarramento al 4% nelle ultime consultazioni europee si è tolta voce a più di due milioni di italiani e si è consumato un furto oltre che politico anche economico. Già economico! Perchè mentre i voti non sono valsi a nulla ai partiti che non hanno raggiunto il 4%, gli stessi voti valgono molto per quelli che lo hanno superato. L’ultima legge infatti consente di considerarli validi ai fini dei rimborsi elettorali. Peccato che i rimborsi saranno percepiti SOLO dai partiti che quella antidemocratica soglia l’hanno superata!! Perchè non utilizzarli per esempio in Abruzzo!?!?! Qui potete scaricarvi una tabellina riepilogativa e rendervi conto di quanto sia “bello” e “democratico” il nostro grande sistema maggioritario! Viva l’Italia sempre e comunque!